Mobility: muoversi bene, includendo tutti

Mobility s.r.l. è una start-up che si occupa di intermediazione, commercializzazione e installazione di mezzi di trasporto per persone anziane e con disabilità motorie. Una realtà che, oltre ad offrire un servizio, pone l’accento sul suo valore sociale: rendere normale l’utilizzo di prodotti e mezzi per persone a ridotta mobilità e promuovere la cultura dell’accessibilità nel nostro Paese. La sua storia inizia quando Expo 2015 contatta Andrea Ferretti – CEO&Founder di Mobility con un’esperienza nel settore di 25 anni – per chiedergli di dar vita ad un progetto che permettesse di abbattere qualsiasi tipo di barriera alla mobilità all’interno dell’esposizione universale. Andrea, entusiasta della proposta, accetta la sfida e fonda Mobility.

This slideshow requires JavaScript.

Il successo dell’iniziativa è sorprendente. Il Mobility Center installato all’interno di Expo offre ai consumatori una vasta offerta di soluzioni per muoversi all’interno dell’esposizione: diversi modelli di Mobility scooter e carrozzine sono stati noleggiati al pubblico per il tempo necessario alla visita del sito. Un servizio che sembra banale, ma che invece ha dato la possibilità a 15.000 persone di visitare Expo2015 – cosa che altrimenti non avrebbero potuto fare – in maniera soddisfacente e soprattutto autonoma. Fondamentale alla realizzazione del progetto è stata anche la scelta di Mobility di affiancarsi a Fondazione Triulza che, in Expo, ha aperto la Cascina Triulza – il Padiglione della Società Civile per dare spazio ai temi del welfare sociale.

I numeri realizzati dal Mobility Center in Expo2015 sono rilevanti: 14.967 Mobility Scooter e carrozzine noleggiati; 2.535 servizi tandem erogati ai visitatori; 653 carrozzine e scooter privati riparati; 27.450 richieste arrivate via mail; 215.000 chiamate ai numeri telefonici del desk.

Numeri che parlano da soli e allo stesso tempo fanno capire quanto sia importante fornire un servizio alla mobilità per due semplici ragioni: la prima di carattere sociale, ovvero la possibilità per chiunque di partecipare, e la seconda di carattere economico, l’allargamento della clientela.

Proprio per questo, il primo center mai creato in Italia ha attirato l’attenzione di molte aziende e privati. Chiunque sia entrato in contatto con Mobility durante l’esposizione ha capito, infatti, che non si può più immaginare di escludere un servizio del genere nei grandi spazi aperti al pubblico. L’impegno, la costanza e la passione con cui il progetto Expo è stato portato avanti da parte del team di Mobility ha contribuito, infine, alla premiazione della città di Milano con l’Access City Award 2016. 

Nel suo percorso Mobility non è stata sola: Missaglia S.p.A. e CRM Coop Sociale hanno capito il suo potenziale e hanno deciso di sostenerla entrando nel 2016 nella compagine sociale. Nello stesso anno, anche Genera – attraverso CRM Coop Sociale – ha deciso di sostenere la crescita del progetto, proprio perché crede in un modello di lavoro e sviluppo che mette le persone al centro. Con il suo modello di impresa a forte impatto sociale, infatti, Mobility non solo vende prodotti ma cerca attivamente di migliorare la vita di tutte le persone.

A due anni da Expo2015, Mobility è attiva in Italia con 9 Mobility Center situati presso l’Aeroporto di Milano Malpensa T1, la Fiera di Milano, la Fiera di Parma, MiCo – Milano Congressi, il parco Oltremare, il Museo Volandia, la città di Genova, in due Iper store, quello di Arese (con due point) e quello di Portello, e presto in tante altre location. In tutti questi punti è possibile prenotare in anticipo il proprio scooter elettrico o arrivare direttamente sul posto e richiederne uno a noleggio. Esiste inoltre l’offerta Mobility @Tempo che consente di noleggiare un mezzo temporaneamente, anche in una città o in una zona non ancora convenzionata.

Oltre ai suoi Center, Mobility vende prodotti a 360° gradi per la mobilità: dagli scooter (ce n’è perfino uno che si infila in un trolley!), alle automobili allestite per i disabili, ai montascale ed ascensori, per finire con vasche ad accesso facilitato e diversi complementi d’arredo studiati ad hoc.

TRAGUARDI

0
Bran partner
0
Mobility Center attivi
0
Visitatori serviti in Expo2015
0
Persone servite negli ultimi 24 mesi